Search results: Found 7

Listing 1 - 7 of 7
Sort by
L'incoerenza creativa nella narrativa francese contemporanea

Author:
ISBN: 9788822909794 Language: Italian
Publisher: Quodlibet
Subject: Languages and Literatures
Added to DOAB on : 2019-12-06 13:15:52
License: OpenEdition Licence for Books

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

Se la letteratura costituisce un rifiuto coraggioso e irrinunciabile delle facili banalizzazioni e delle semplificazioni di comodo, se la letteratura contraddice la pigrizia dei luoghi comuni, se la letteratura è svelamento e apocalisse, allora l’incoerenza, cioè la contraddizione della linearità e della progressione infinita, confortante ma irreale, assume la sua giusta dimensione: quella di un nucleo di energia artistica inesauribile, incontenibile, insopprimibile, caotica almeno quanto caotica è la vita, ma autentica e affidabile. Se le pagine dei romanzi riproducono in narrazione e scrittura il disordine, l’incoerenza che ci circonda, potremmo aprire con più fiducia gli occhi sul buio e, in questo modo, conoscere più a fondo le nostre vite, esprimendo, forse, un giudizio meno severo sulle nostre piccole storie confuse. E l’incoerenza così diventerebbe qualcosa che ancora non vogliamo ammettere: una risorsa del romanzo, forse quella estrema, e un nostro talismano contro la sorte.

Tra insegnamento e ricerca. Entre enseignement et recherche: La storia della Rivoluzione francese. L’histoire de la Révolution française

Author:
Book Series: Clio: Saggi di scienze storiche, archeologiche e storico-artistiche ISSN: 2532-4608 ISBN: 9788888904207 Year: Volume: 15 Pages: 444 DOI: 10.6093/978-88-88904-20-7 Language: Italian
Publisher: FedOA - Federico II University Press
Subject: History
Added to DOAB on : 2018-06-05 17:19:21
License:

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

What is the place of the French Revolution in teaching history? What are the ideological trends and pedagogic messages that are used in school textbooks? Are these textbooks simple "national autobiographies" or the faithful reflection of historical research on the topic? The contributions collected in this volume seek to answer some of these questions, taking into account different countries, from France to Russia, from the United States to China. In a time like ours, where much is said about the public use of history, the relationship between historical research, teaching and dissemination remains a fundamental theme.

Nuove solitudini : Mutamenti delle relazioni nell’ultima narrativa francese

Author:
ISBN: 9788874629589 Language: Italian
Publisher: Quodlibet
Subject: Languages and Literatures
Added to DOAB on : 2019-12-06 13:15:52
License: OpenEdition Licence for Books

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

La letteratura – come del resto tutte le forme artistiche – è capace di far emergere aspetti oscuri dell’esperienza umana, trasformandoli spesso in risorse vitali. Così è anche per la solitudine, condizione particolare attraversata da ogni individuo: le solitudini sono tante, almeno quante sono le esperienze umane chiamate a riempire le pagine dei romanzi. Una presunta ala “nobile” della solitudine è quella concettuale, che coesiste con una seconda, poco “aristocratica”, anzi plebea, che comprende uno straordinario e variegato catalogo: solitudini quotidiane, disperate, a volte piccole, altre infinite. Così, almeno fino a qualche tempo fa, si è presentata la solitudine nella letteratura, e nella letteratura francese in maniera più marcata. Ma cosa accade oggi tra le carte del romanzo? Cosa è cambiato nella presenza di questa materia, incandescente e glaciale? La solitudine la si guadagna e la si difende, senza nemmeno più la ragione forte di essere artista? E se la solitudine non fosse né bella né brutta, ma solo umana, senza drammi e senza gloria? Se non fosse più un elemento di distinzione per nessuno, ma solo uno spazio reale della vita di ciascuno, quando la vita non ha più bisogno di finzioni? Il volume, mettendo a fuoco queste domande, prova a tracciare delle risposte, affronta casi specifici e, nel suo complesso, rappresenta una chiave d’accesso ad un tema cruciale della letteratura contemporanea, francese e non solo.

Metamorfosi dei Lumi 8 : L'età della storia

Authors: ---
ISBN: 9788899200893 DOI: 10.4000/books.aaccademia.2217 Language: Italian
Publisher: Accademia University Press
Subject: History
Added to DOAB on : 2019-12-06 13:15:23
License:

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

“L’età della storia”, così Foucault, in Les mots et les choses, definisce lo sconvolgimento dell’episteme occidentale avvenuto alla fine del Settecento e nei primi decenni dell’Ottocento che dà l’avvio all’era della modernità. Foucault teorizza il disfacimento del sapere classico e la conseguente mutazione dall’”ordine” alla “storia”: all’ordine del sapere classico, ai valori della tradizione, si è sostituita l’idea di progresso, nonché la visione frammentata di una realtà naturale molteplice, le cui variazioni sono legate allo scorrere del tempo. Il valore normativo della tradizione viene, d’altra parte, contestato, negli ultimi decenni del diciottesimo secolo, da vari sommovimenti politici che sconvolgono l’ordine tradizionale delle nazioni europee: la Rivoluzione americana crea un governo razionale fondato sul diritto naturale; la Rivoluzione francese recide traumaticamente i legami con i valori di una monarchia secolare; i suoi drammatici sviluppi, il Terrore, le guerre europee, il crollo dell’impero napoleonico impongono, nel corso degli anni, la consapevolezza concreta dell’incidere storico. Questa irruzione della dimensione storica nel mondo europeo è stata, nel biennio 2013-2015, al centro dei lavori del seminario “Metamorfosi dei Lumi” che presenta, nel suo ottavo volume, un insieme di articoli centrati sul processo di temporalizzazione che caratterizza il tournant des Lumières, nelle esperienze di vita e in tutti i settori dello scibile.

Segni e metafore dell’Infinito nell’epoca classicistico-romantica

Author:
ISBN: 9788831978132 DOI: 10.4000/books.aaccademia.5224 Language: Italian
Publisher: Accademia University Press
Subject: Languages and Literatures
Added to DOAB on : 2019-12-06 13:15:23
License:

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

Nel contesto dell’ampio rivolgimento politico e culturale che caratterizza il tardo Settecento europeo, il concetto di infinito, nella sua riconsiderazione in ambito matematico-scientifico, estetico-filosofico e poetologico, emerge come argomento particolarmente significativo all’interno di un dibattito che riguarda più in generale la crisi del principio basilare della filosofia settecentesca, ossia la fiducia nel principio regolativo della ragione. I saggi raccolti nel presente volume affrontano alcuni nodi tematici di questo dibattito, sulla base dell’analisi del concetto di infinito in autori particolarmente rappresentativi della cultura filosofica e letteraria francese, tedesca e italiana.

Il ritorno dei sentimenti

Author:
ISBN: 9788874629619 Language: Italian
Publisher: Quodlibet
Subject: Languages and Literatures
Added to DOAB on : 2019-12-06 13:15:52
License: OpenEdition Licence for Books

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

Un “fantasma” sembra aggirarsi nella letteratura francese a partire dagli anni Cinquanta del Novecento e pare destinato a rimanere tale per mezzo secolo, con una latente e, poi, dagli anni Ottanta, con una più riconoscibile capacità di produrre nuove forme o nuovi contesti letterari. Il “fantasma dei sentimenti” da tempo attraversa inquieto le pagine della narrativa, finzionale o autofinzionale, di Francia. Alcuni potrebbero, d’altronde, ipotizzare che questo “spettro” sia stato una presenza attiva, un fermento vitale, seppure dapprima minoritario, sotterraneo e sommesso (ma, forse, neppure troppo clandestino), anche nel periodo più ostile all’espressione in letteratura dei sentimenti. L’inversione di tendenza, nel romanzo francese di questo primo decennio del XXI secolo, appare sempre più netta e riconoscibile e finanche, talvolta, egemonica, se non eccessiva, come spesso succede, quando l’albero è stato troppo piegato, in precedenza, con corde cerebrali e funi ideologiche, nella direzione opposta a quella genetica e costitutiva della scrittura. Quando, come e perché è iniziata questa “riapparizione” dei sentimenti nel romanzo? In quali esperienze significative di scrittura si è espressa e quali sono le varianti narrative che si sono imposte? Quali sono i rischi che il romanzo francese contemporaneo corre quando la ricerca e l’espressione dei sentimenti si fa, come accade oggi, in maniera tumultuosa e incontrollata, con una forte esigenza di originalità che ne temperi i rischi insiti nel sentimentalismo? È possibile una letteratura dell’equilibrio, una letteratura che possa vivere senza l’eccesso, una letteratura senza esasperazione, o per dirla diversamente uno spazio letterario liberato da questa eredità e, dunque, propositivo? Perché il sentimento, anche quello più esacerbato, resta anche un punto di equilibrio tra la leggerezza dell’emozione e la gravità della passione, che porta pure lo stesso nome.

Festival Romanistica. Contribuciones lingüísticas – Contributions linguistiques – Contributi linguistici – Contribuições linguísticas

Authors: ---
Book Series: Stockholm Studies in Romance Languages ISBN: 9789176350119 9789176350089 9789176350096 9789176350102 Year: DOI: 10.16993/bac Language: Italian
Publisher: Stockholm University Press Grant: Åke Wibergs stiftelse, Stockholm, Department of Romance and Classical Studies, Stockholm University
Subject: Linguistics
Added to DOAB on : 2015-06-11 11:01:04
License:

Loading...
Export citation

Choose an application

Abstract

Festival Romanisticais an edited volume with 19 contributions written in four Romance languages: French, Italian, Portuguese and Spanish. The volume represents the whole range of research areas in Romance Linguistics today at the University of Stockholm: semantics, syntax, pragmatics, discourse analysis, diachronic linguistics, translation studies and second language acquisition and use. Five of the articles are written by renowned scholars from five European universities. The authors of the remaining 14 contributions are doctors and supervisors belonging to the National Doctoral Program in Romance Languages (FoRom). By virtue of its wide scope and the high quality of its contributions, this volume is of interest for, and will find a natural audience among, researchers of all Romance Languages departments and divisions in Scandinavia, Europe and worldwide.Festival Romanisticais the first volume in Stockholm Studies in Romance Languages, which is a peer-reviewed series of monographs and edited volumes.Editors:Gunnel Engwall is Professor of Romance Languages, especially French, at Stockholm University. She has been Vice-Chancellor of Stockholm University and President of the Academy of Letters, Antiquity and History and is presently the Head of the National Edition of August Strindberg’s Collected Works. Lars Fant is Professor emeritus of Romance Languages, especially Spanish and Portuguese, at Stockholm University. He is the also Chief Editor of the series Stockholm Studies in Romance Languages.

Listing 1 - 7 of 7
Sort by